Itinerario di arte sacra al Complesso Monumentale del Duomo di Siena

Siena

Con l’arrivo della Primavera e le vacanze di Pasqua ricomincia in Italia la stagione delle visite alle città d’arte e delle mostre e la città di Siena è sempre tra le preferite dai turisti alla ricerca di cultura.

Sarà per il patrimonio architettonico medievale di una città che è stata un epicentro dell’architettura e dell’arte nel tredicesimo secolo. Cultura e tradizioni ma anche tante interessanti iniziative all’insegna dell’intrattenimento. Visitare Siena significa immergersi nel Medioevo, a tu per tu con la storia, ammirando edifici dal sapore antico come la splendida cattedrale costruita nel 1200 o scoprendo la meravigliosa piazza del Campo, conosciuta in tutto il mondo e designata dall’Unesco patrimonio dell’umanità.

La città offre numerose strutture per trascorrere un periodo di vacanza: gli hotel a Siena sono diversi, sia nel centro cittadino che nelle zone più periferiche e adatti a tutte le esigenze.

Siena è una città che dietro ogni angolo riserva una sorpresa, non solo a livello architettonico ma anche per eventi rinomati in tutto il mondo. Il Palio di Siena richiama migliaia di turisti, desiderosi di seguire la competizione e ammirare gli splendidi cavalli in gara. Una manifestazione che per i senesi rappresenta ben più di una festa ma fa parte della loro tradizione fin dalla nascita.

I monumenti di Siena sono la principale attrattiva e ciò che meglio caratterizza la città: imperdibili sono le opere d’arte del Duomo, con i suoi pavimenti marmorei. Gli itinerari per scoprire una città immutata da secoli sono molteplici, attraversando le strade del centro per ammirare i meravigliosi monumenti e rilassarsi prendendo un caffè in uno dei locali immersi nell’atmosfera della splendida città toscana.

Da non perdere, in piazza del Campo, la fontana di Gaia, la Cappella della Vergine e il municipio in stile gotico. Tra questi itinerari storici si inserisce la manifestazione RESURREXI Dalla Passione alla Resurrezione, un itinerario che si snoda tra la Cripta ed il Museo dell’Opera, costruito nel 1860 per conservare i tesori della cattedrale. Il percorso attraverso antiche e preziosissime miniature, affreschi e dipinti racconta episodi del Nuovo e del Vecchio Testamento, con maggiore attenzione su quelli che riguardano gli ultimi momenti della vita di Cristo, la Crocifissione, la Deposizione dalla Croce, il Santo Sepolcro e la Resurrezione.

La mostra inizierà il 1 di marzo e durerà fino al 31 Agosto, per chi nelle vacanze di Pasqua sta pensando a fare una scappata a Siena, questa manifestazione culturale si aggiunge all’interessante offerta culturale che la città propone a chi la visita.

Per accedere a RESURREXI bisogna essere in possesso di un biglietto Opa Si Pass (biglietto cumulativo): € 12,00 che permette l’accesso a: Cattedrale e Libreria Piccolomini, Museo dell’Opera e Panorama dal Facciatone, Cripta sotto il Duomo, Battistero, Oratorio S. Bernardino. Gli orari della mostra sono 10:30 – 19:00 con l’ultimo ingresso 18:30. Ingresso libero per i nati e/o residenti nel Comune di Siena e fino ad 11 anni di età

Redazione

La redazione di IrisArte è costituita da appassionati di storia dell'arte, scultura, pittura, fotografia, musica, poesia e tutto quello che può essere racchiuso nella parola cultura. Fieri di vedere il mondo da una prospettiva che in pochi sanno apprezzare.

More Posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


4 + = undici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>